Mindset positivo: tutto quello che devi sapere

mindset positivo

Avere un mindset positivo può letteralmente cambiare il tuo destino e in questo articolo ti spiegherò come questo sia possibile e, ancora più importante, come vedere il mondo da una prospettiva migliore.

Il nostro mindset, ovvero l’atteggiamento mentale con cui approcciamo la vita rappresenta la bussola interna che guida ogni nostra scelta, ogni nostra reazione. Pensaci, quante volte ti sei trovata di fronte a una sfida pensando “Non ce la posso fare”?

Ecco, era il tuo mindset a parlare e la buona notizia è che puoi cambiare quella voce ed ottenere così un mindset positivo.

Contents

Da dove nasce l’atteggiamento mentale o mindset?

L’atteggiamento mentale è il risultato di un mix complesso di esperienze, educazione, cultura e personalità.

Ma non temere. Hai la possibilità di modificare il tuo mindset in qualsiasi momento della tua vita. Ovviamente lo sforzo che devi impiegare (e la pazienza) è inversamente proporzionale a quanto tempo hai trascorso con il tuo mindset attuale e quanto reputi le tue convinzioni verità assoluta.

Insomma, avere un mindset positivo non è (solo) questione di fortuna anche se è giusto dire che sembra esistere una sorta di predisposizione fin dalla nascita. Inutile dire che il modo in cui i tuoi genitori o chi si è occupato di te, ti ha cresciuta, fa molta differenza rispetto al tuo mindset attuale.

Ottenere un mindset positivo

Forse, il pensiero di cambiare atteggiamento mentale ti sembra un’impresa titanica in questo momento e ti capisco perché lo pensavo anche io in passato.

In fondo, non cresciamo un po’ tutti sentendoci ripetere che “chi nasce tondo non può morire quadrato”?Perché mai tu dovresti fare eccezione?

Bene, sappi invece che modificare ciò che non va, è sempre possibile e in questo articolo ti spiegherò come fare.

Il primo passo è la consapevolezza ovvero capire i tipi di pensiero e il tono della “vocina interiore” che sono al momento preponderanti nella tua mente.

Siamo abituati a credere ciecamente a tutto ciò che passa per la nostra testa, ubbidiamo a quella vocina senza fiatare, cosa che, probabilmente, non faremo con altre persone.

Ecco, il primo passo (il più difficile) è proprio allontanarsi da quei pensieri e sentire cosa dicono senza lasciarsi coinvolgere troppo.

Sono pensieri prevalentemente positivi o negativi? In un caso e nell’altro, quale sfumatura nello specifico? Cosa ti suggerisce la vocina? Ansia, paura, stress, rimorso, frustrazione, rabbia? Quali sono i pensieri che si ripetono maggiormente nella tua testa da quando ti alzi a quando vai a dormire? Sono pensieri che ribadiscono la tua inutilità (esempio) oppure ti incoraggiano a provare? (leggi questo articolo per approfondire il tema dell’overthinking ovvero il terribile rimuginio mentale)

Come consiglio sempre alle mie clienti, porta con te un taccuino per un’intera giornata e nota quei pensieri il più possibile così da scriverli. Per aiutarti, puoi mettere una sveglia magari ogni 2 o 3 ore o associare un’azione che ripeti più volte nel corso della giornata (ad esempio, lavarti le mani) al notare quei pensieri e le parole della vocina. A fine giornata, leggi tutto quanto e chiediti cosa prevale, cosa spicca su tutto il resto. Annota anche questa preziosa informazione. Puoi annotarti i pensieri ricorrenti anche per più di un solo giorno, ti consiglio in generale di non superare le 5 giornate più che altro per non perdere di vista l’obiettivo e il focus.

mindset positivo

Da qui inizia il lavoro di trasformazione perché cambiare mindset, significa soprattutto sostituire i pensieri che hai identificato come negativi (e che ti ostacolano in modo concreto ogni giorno) con pensieri che siano funzionali rispetto al tuo obiettivo.

Alla fine, se lavori bene e con costanza, scolpirai un mindset tutto nuovo in grado di giocare a tuo favore e non più sminuirti ed ostacolarti: parliamo di un mindset di successo o mindset positivo.

Mindset di successo: quali sono le sue caratteristiche?

Un mindset di successo si compone resilienza, apertura al cambiamento, curiosità e voglia di imparare e fare nuove esperienze (anche se ciò significa commettere errori).

Le persone con un mindset orientato al successo vedono le sfide come opportunità di crescita, gli errori come lezioni preziose, e credono fermamente nel loro potere personale.

Nel corso degli anni ho visto spesso abusare, secondo me, del concetto del mindset di successo o mindset positivo. L’ho visto infatti associato numerose volte ai famosissimi claim “guadagna con le tue passioni”, “diventa milionario lavorando da casa” e via dicendo, talmente tanto da rovinare quello che è, invece, un concetto estremamente prezioso ed importante.

Come sottolineo sempre alle mie clienti e a chi mi segue sui miei profili social, il successo è sempre personale e dunque totalmente soggettivo. Siamo abituati a vivere in un modo orientato all’iper produttività ed efficienza dove chi fa molti soldi viene letteralmente venerato, e per questo ci siamo un po’ dimenticati di tutto il resto.

Io penso invece che raggiungere il successo personale significa soprattutto sentirsi pienamente allineati con i propri valori guida e la propria missione di vita e dunque, felici. E questo, come puoi immaginare, dipende da persona a persona.

Ma vediamo ora come modificare, nella pratica, il tuo mindset attuale.

Strategie pratiche per sviluppare un mindset positivo

Ecco di seguito alcune strategie semplici da mettere subito in pratica per costruire un mindset di successo:

  1. Fissa degli obiettivi chiari: immagina di prendere la tua auto e partire senza aver impostato alcuna destinazione e poi lamentarti di non riuscire ad andare dove devi andare. Sarebbe strano, vero? Ecco, è ciò che probabilmente stai facendo in questo preciso momento. Devi sapere esattamente cosa vuoi altrimenti raggiungerlo sarà praticamente impossibile
  2. Attenzione a chi frequenti: noi sapiens siamo animali sociali e tendiamo ad influenzarci a vicenda continuamente. Sai che succede se in un gruppo una persona si lamenta in continuazione sostenendo che tutto fa schifo, che non c’è speranza eccetera? Succede che in poco tempo anche le altre persone del gruppo inzieranno ad avere gli stessi pensieri. Cerca di passare più tempo possibile con chi è più avanti di te e con chi è proattivo e non passa tutto il tempo a lamentarsi perché le persone che frequenti influenzano pesantemente il tuo atteggiamento mentale
  3. Evidenzia ogni piccola vittoria lungo il percorso: uno dei più grandi errori che puoi fare (lo facciamo tutti!) è aspettare di raggiungere il tuo obiettivo o, comunque, attendere di vedere un cambiamento significativo. La verità è che il tuo subconscio (e dunque il tuo mindset) ti ascolta attentamente e continuamente, premiati per ogni piccolo traguardo raggiunto, scrivi cosa sei riuscita a fare e presta attenzione alle azioni che sei riuscita a compiere
  4. Innamorati del processo: ricorda, mai focalizzare l’attenzione sul risultato ma solo sul processo. In poche parole, devi stabilire chiaramente il tuo obiettivo e poi concentrarti al 100% sulle azioni che hai pianificato per raggiungerlo. Ricordati, farai numerosi errori lungo il percorso, sicuramente avrai momenti di sconforto e il classico “ma chi me lo ha fatto fare!”, se non ti appassioni al processo quotidiano, mollerai rapidamente. Il trucco è mantenere l’atteggiamento mentale del principiante e dell’apprendista che sa di non sapere e che è pronto ad imparare con entusiasmo
  5. Pratica la gratitudine: ne ho parlato alcune volte nei miei contenuti, la gratitudine è letteralmente un mezzo potentissimo per “manifestare” idee positive e pensieri costruttivi, utili per il tuo obiettivo e per conquistare una vita serena, felice. Inizia ogni mattina appena sveglia e recita mentalmente (o scrivi) la formula “sono grata per”. Individua almeno 7 cose/persone/esperienze/quello che vuoi per le quali essere grata e ripeti ogni giorno (sì, anche quando proprio non ti va). Ti assicuro che nel giro di pochi giorni ti sentirai già un po’ meglio ed avrai l’impressione che la tua vita non sia poi così male

Il significato del mindset è nella sua potenza

Il viaggio verso il successo personale è pieno di scoperte, sfide, e sì, anche fallimenti.

Ma se ti doti di un mindset efficace e funzionale rispetto a ciò che vuoi realizzare, riuscirai a trasformare in realtà ciò che adesso è solamente un desiderio.

Cambiare mindset non è il punto di arrivo ma il punto di partenza verso obiettivi sempre più ambiziosi e una vita sempre più piena e ricca di soddisfazioni personali. Ricorda sempre di essere paziente ed amorevole con te stessa (e questo non significa autogiustificarsi), datti fiducia e costruisci il pensiero, giorno dopo giorno, di meritare davvero una vita felice e una trasformazione positiva.

Avere un mindset positivo significa soprattutto spostare il focus dall’esterno all’interno. Significa prendere consapevolezza che hai “la possibilità di”. Significa dare priorità a ciò che desideri profondamente piuttosto che alle aspettative del mondo esterno e, per questo, lasciare andare la paura di sbagliare, la paura del giudizio e del fallimento.

Cambiare mindset è la prima azione da fare se vuoi cambiare davvero la tua vita, viceversa ti sforzerai continuamente senza però ottenere ciò che vuoi.

E se vuoi accelerare tutto il processo, se non ne puoi più di andare per tentativi sprecando tempo e soldi, forse posso aiutarti.

Prenota una consulenza gratuita con me della durata di 1 ora nella quale potrai parlarmi nel dettaglio della tua situazione specifica e ricevere un primo, fondamentale feedback. E se poi esisteranno i presupposti, potrai intraprendere un percorso pratico con me per essere guidata verso la vita che desideri.

Al tuo successo, qualunque cosa voglia dire per te,

Valentina

Approfondisci

Articoli correlati

Su questo sito utilizziamo strumenti di prima o terza parte che memorizzano piccoli file(cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie di statistica) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.